Articoli

A lo stesso punto però a n’ata parte

Cast

  • Autore: Paolo Capozzo
  • Regia, progetto scenico, disegno luci e audio: Gianni Di Nardo
  • Assistente di Regia: Luca Aquino
  • Costumi: AlCivico448
  • Interventi pittorici: Teresa Sarno
  • Un ringraziamento speciale per l’aiuto a Marina Parrilli
  • Produzione: Co.C.I.S. / Teatro 99 Posti

Interpreti

  • Compà Prisco: Paolo Capozzo
  • Compà Mostino: Maurizio Picariello
  • Pozzo, Puck, Nennillo, Tebaldo, Il Frate: Vito Scalia

Sinossi

Protagonisti della nostra storia sono Prisco e Mostino, due Zuorri (*) di qualche vecchio copione teatrale di cui abbiamo perso le tracce. I due si svegliano in un teatro vuoto, abbandonato, e scoprono di essere stati letteralmente dimenticati. Il teatro è stato chiuso (per la pandemia) e loro sono rimasti lì, come fantasmi dentro un cimitero. Non hanno più un attore che li interpreti, un pubblico ad applaudirli. Tutte le battute che conoscono suonano vuote, sono vecchie, non li divertono più.  La loro stessa esistenza è messa in dubbio (“Quanno si chiure lo sipario, nui simmo vivi o simmo muorti?”).

Ma, proprio quando sembra che i due stiano per arrendersi al loro destino, rinvengono un vecchio faldone polveroso, all’interno del quale sono custoditi alcuni testi teatrali a loro sconosciuti. Finalmente Prisco e Mostino hanno nuove battute da dire, nuove imprese da compiere, una nuova strada da seguire. Forse è davvero l’unica possibilità: per non morire i due dovranno essere capaci di recitare altri copioni.

Da qui prende inizio il viaggio dei nostri due Zuorri dentro le loro nuove esistenze. Essi diverranno i protagonisti di appassionanti trame e interpreti di alcune delle opere più significative del teatro mondiale (da Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, ad Aspettando Godot di Becket, a Natale in casa Cupiello di De Filippo, etc.), che però, deformate dalla incapacità e dalla inadeguatezza dei due, assumeranno colori surreali, a volte farseschi.

(*) NOTA dell’Autore: Con il termine Zuorri, fino alla metà del secolo scorso, in alta Irpinia (Montella – AV) si indicavano i contadini che coltivavano le terre dei padroni, allevavano i loro animali, raccoglievano i loro frutti, ma non possedevano nulla di quello che producevano. Zuorro era dunque sinonimo di “nullatenente”, sfruttato, povero disgraziato, eternamente affamato, spesso derubato anche della propria dignità di Uomo.

Una somiglianza sorprendente (per carattere ed assonanza) con il personaggio dello Zanni che Dario Fo ha portato sulla scena con lo spettacolo Mistero Buffo prelevandolo direttamente dalle giullarate medievali. Prisco e Mostino (già protagonisti di un precedente spettacolo: “Storie di Terra di suoni e di rumori” andato in scena per vent’anni suonati) assurgono a maschere senza tempo, anime candide. Sono archetipi di un “carattere irpino” ma, nelle nostre intenzioni, rappresentanti di tutti gli ultimi della terra. Il linguaggio che i due protagonisti usano in scena è una sorta di metadialetto, costruito adottando cadenze e sonorità provenienti da vari paesi della provincia di Avellino.

Galleria Fotografica

Fotografie: Antonia Di Nardo, Alessandra Rosa e Francesco Carbone

IL TRAILER

L'INTERVISTA a cura del Teatro Tram

Recensioni

Hai visto lo spettacolo? Vuoi inviarci la tua recensione?
Inviala a info@teatro99posti.com

Danza – Stagione 2021/2022

IL PROGRAMMA

ORARIO DI INIZIO DEGLI SPETTACOLI (DOMENICA): 18:30
CONTRIBUTO PER SINGOLO SPETTACOLO: €15.00
CONTRIBUTO UNICO PER 4 SPETTACOLI: €40.00

____14 Novembre 2021

RE-TR-O’ – STUDI SUL RITMO presenta

LAVORO PERFORMATIVO DEL WORKSHOP condotto da Hilde Grella

________________

CAMPANIA DANZA presenta

QUERIDA GALA

Concept, coreografie e regia: Antonello Apicella

____12 Dicembre 2021

IMPASSE – LA MANCANZA DEL TOCCO presenta

LAVORO PERFORMATIVO DEL WORKSHOP condotto da Antonella De Angelis

________________

ARB DANCE COMPANY presenta

DIVINE – PIÈCE DI VERSI IN DANZA

Coreografie: Roberta De Rosa
Drammaturgia e Regia: Michele Casella

____20 Febbraio 2022

“FOCUS ON” – CONTEST DI DANZA CONTEMPORANEA a cura delle Scuole di Danze Irpine

________________

“POLVERE” – Movimento Danza di Gabriella Stasio

____06 Marzo 2022

AREA RISERVATA – “Le tue azioni parlano così forte che non riesco a sentire cosa dici!” presenta

LAVORO PERFORMATIVO DEL WORKSHOP a cura di Tiziana Petrone

________________

BORDERLINE DANZA presenta

COLLECTIVE TRIP 7.0

Concept, Regia e Coreografia: Claudio Malangone e Nicoletta Cabassi

Si ricorda che per poter accedere agli spettacoli è necessario associarsi al Teatro 99 Posti.

È richiesto il Super Green Pass

Teatro – Stagione 2021/2022

IL PROGRAMMA

ORARIO DI INIZIO DEGLI SPETTACOLI (SABATO – DOMENICA): 18:30
CONTRIBUTO PER SINGOLO SPETTACOLO: €15.00
CONTRIBUTO UNICO PER 8 SPETTACOLI: €80.00

____31 Ottobre / 06-07 Novembre 2021___NUOVA PRODUZIONE – PRIMA NAZIONALE

Co.C.I.S. / Teatro 99 Posti presenta

“A LO STESSO PUNTO PERÒ A N’ATA PARTE” di Paolo Capozzo

Regia: Gianni Di Nardo
Con Paolo Capozzo, Maurizio Picariello, Vito Scalia

____21 Novembre 2021

TEATRO D’EUROPA presenta

“FUORI C’È IL SOLE” di Angela Caterina

Regia: Luigi Frasca
Con Angela Caterina

____05 Dicembre 2021

TAN – Teatro Area Nord presenta

“SIGMUND & CARLO” di Niko Mucci

Regia: Niko Mucci
Con Niko Mucci e Roberto Cardone

____19 Dicembre 2021

HYPOKRITES TEATRO STUDIO presenta

“ULISSE MENTITORE” tradotta da Daniele Ventre

Regia: Enzo Marangelo
Con Enzo Marangelo

____13 Febbraio 2022___NUOVA PRODUZIONE

TEATRO TRAM e COMPAGNIA TEATRO DELL’OSSO presentano

“OPERETTE MORALIdi Giacomo Leopardi

Regia: Mirko Di Martino
Con Antonio D’Avino e Nello Provenzano

____13 Marzo 2022___NUOVA PRODUZIONE

MARINA BRUNO, ONDANUEVE STRING QUARTET E MICHELE MAIONE presentano

“LuxAnimae – Tra cielo e terra

Regia: Francesco Rivieccio

____20 Marzo 2022

LA COMPAGNIA DELL’ECLISSI presenta

“LA SIGNORA E IL FUNZIONARIO” di Aldo Nicolaj

Regia: Marcello Andria
Con Marika De Vita ed Enzo Tota

____27 Marzo 2022___FUORI ABBONAMENTO

ARTEATRO presenta

“ADDA PASSÀ” di Alfonso Grassi

Regia: Alfonso Grassi
Con Emilia Bruno, Francesca Del Vacchio, Alfonso Grassi, Arturo Lissa, Michele Maffei, Lorena Nicodemo, Regina Presutto, Enrico Santoro, Renato Siniscalchi

____10 Aprile 2022___NUOVA PRODUZIONE – ANTEPRIMA NAZIONALE

OFFICINA DINAMO e COMPAGNIA TIBERIO FIORILLI – AREA 5 presentano

“MOBY DICK – IL RITOridotto e adattato da Roberto Negri dal Moby Dick di H. Melville

Regia: Federico Vigorito
Con Roberto Negri

Si ricorda che per poter accedere agli spettacoli è necessario associarsi al Teatro 99 Posti.

È richiesto il Super Green Pass

Rinascere – a lo stesso punto, però a n’ata parte

Noi ti doniamo il nostro lavoro, tu aiutaci a sostenere il Teatro 99 posti.
Fai una donazione

RINASCERE
di Paolo Capozzo

interpretato da Maurizio Picariello e Paolo Capozzo.
REGIA: Giuseppe Falagario

ORGANIZZAZIONE: Gianni Di Nardo

MUSICHE: “Sneaky Snitch” di Kevin MacLeod

RINASCERE è il nostro omaggio al teatro, il nostro augurio ai colleghi e agli amici teatranti di ritrovarci presto sul palco.

RINASCERE è anche la richiesta a voi tutti di non ignorare quanto grave sia la situazione per gli operatori dello spettacolo dopo un anno di chiusura dei teatri.

 

 

PRIMO EPISODIO

SECONDO EPISODIO

TERZO EPISODIO

QUARTO EPISODIO

QUINTO EPISODIO

Noi ti doniamo il nostro lavoro, tu aiutaci a sostenere il Teatro 99 posti.
Fai una donazione

Puoi effettuare la donazione direttamente sul nostro conto bancario:

INTESTATARIO: Associazione Co.C.I.S. (Coordinamento delle Compagnie Irpine di Spettacolo)
IBAN: IT22P0538775760000000203655
Causale: “Donazione”

La donazione sarà contrassegnata come “Effettuata” una volta che l’importo è stato depositato.

Tra Cielo e Terra

Noi ti doniamo il nostro lavoro, tu aiutaci a sostenere il Teatro 99 posti.
Fai una donazione

TRA CIELO E TERRA
la Natività raccontata dagli ultimi
di Paolo Capozzo
CON PAOLO CAPOZZO, ANGELA CATERINA, MAURIZIO PICARIELLO
REGIA: GIANNI DI NARDO
RIPRESE E MONTAGGIO: ROSSELLA ORSI e GIOACCHINO ACIERNO
Prodotto dal Consorzio Teatro Irpino e registrato presso il Teatro 99 Posti

“Tra cielo e terra” è uno spettacolo che segue idealmente il cammino di Giuseppe e Maria nelle tappe più significative che hanno caratterizzato la Natività, ripercorrendo i primi anni dell’infanzia di Gesù (dall’annunciazione dell’arcangelo Gabriele alla strage degli innocenti) attraverso un appassionato racconto vissuto con lo sguardo e la lingua degli “ultimi”, di coloro che, pur se testimoni della storia, non ne sono stati mai protagonisti.
Alla voce ufficiale delle scritture si sovrappone quindi il vociare di uomini e donne del popolo, con il loro carico di solidarietà e di miserie.
Un racconto fatto dalla gente semplice, che di quegli episodi ne fa un ritratto molto umano, privo di sovrastrutture teologiche, eppure pregno di fede e di speranza.
La drammaturgia di questo spettacolo colloca in Irpinia gli episodi di cui narra, noncurante degli ovvi anacronismi e della errata collocazione geografica, e racconta l’accaduto con lo stile delle favole della tradizione orale irpina, in cui tutto veniva ricondotto ad una realtà in cui il popolino potesse riconoscersi.
Il linguaggio usato in scena è una sorta di metadialetto, un gramelot irpino, che condensa le sonorità dei diversi dialetti della provincia avellinese, a formare un linguaggio fatto di termini arcaici e neologismi che esaltano i colori del racconto.

 

TRA CIELO E TERRA
La natività raccontata dagli ultimi

Noi ti doniamo il nostro lavoro, tu aiutaci a sostenere il Teatro 99 posti.
Fai una donazione

Puoi effettuare la donazione direttamente sul nostro conto bancario:

INTESTATARIO: Associazione Co.C.I.S. (Coordinamento delle Compagnie Irpine di Spettacolo)
IBAN: IT22P0538775760000000203655
Causale: “Donazione”

La donazione sarà contrassegnata come “Effettuata” una volta che l’importo è stato depositato.

“Rinascere”, arriva la miniserie

Articolo pubblicato da “Il Quotidiano del Sud”

Ripartire ancora, ripartire sempre

Nonostante le difficoltà di questo periodo storico dovute al virus, anche quest’anno il Teatro 99 Posti proporrà i laboratori agli allievi, nel rispetto delle normative anti-covid vigenti sul territorio.

di Luca Aquino

Da lunedì 28 settembre, il Teatro 99 Posti riaprirà le porte agli allievi dei laboratori per ricominciare da dove tutto si era interrotto; è un’importante occasione per far conoscere la magia dei laboratori teatrali a nuove persone.

Vi aspettiamo ai nostri incontri gratuiti:

  • Lunedì 28 settembre alle ore 18:00 con il laboratorio per RAGAZZI
  • Martedì 29 settembre alle ore 20:00 con il laboratorio per ADULTI
  • Mercoledì 30 settembre alle ore 17:00 con il laboratorio per BAMBINI
  • Venerdì 02 ottobre alle ore 20:30 con il laboratorio di TEATRO DANZA

 

 

 

Elena Spiniello

“Dopo questa fase di stop non è semplice ricominciare senza timori” dichiara Elena Spiniello, coordinatrice dei laboratori per ragazzi e bambini. “Chiaramente ci saranno tutte le dovute precauzioni, ma la sfida è vincerli per andare avanti, lo dobbiamo al teatro stesso, un luogo da sempre sacro per noi che ci lavoriamo. Lo sarà di più ora.”

E ancora asserisce: “Penso che il laboratorio teatrale sia molto importante nelle fasi di crescita dell’individuo perché aiuta a conoscersi, socializzare, integrarsi e lavorare in gruppo al di là della valenza artistico-creativa.”

A ragione di ciò, il mantra che imperterriti ci ripetiamo è sempre lo stesso: “Ripartire ancora, ripartire sempre”

Guarda lo SPOT

Ciao Federico

Il nostro amatissimo Federico Frasca non c’è più. In questi anni – in cui abbiamo avuto l’onore e la fortuna di essere suoi amici e di collaborare con lui in teatro – ci ha trasmesso tanto; l’ironia, la cultura profonda, l’umanità, il calore, la generosità che lo contraddistinguevano sono doti uniche e sono state un dono.

Ecco alcuni momenti dei 25 anni passati insieme. Dalla nostra prima produzione agli ultimi eventi che lo hanno visto protagonista.

Staff Storico del Teatro 99 Posti

Grazie, Federico... Grazie....

Articoli – Rassegna Danza Contemporanea 2019/2020