1980, cronaca tragicomica di un anno

SAB 4 ore 21,00  e DOM 5 ore 18,30, Maggio
ingresso 8,00 Euro

* (IMMAGINI) * (Prima della Prima di A. Russoniello)*
* (Gli scatti di Rino Ragucci) * (Gli scatti di Antonio Bergamino) *

Monologo scritto e interpretato da Paolo Capozzo per la regia di Gianni Di Nardo

•    Premio miglior testo teatrale per autori di monologhi al IV premio “Unicoop Tirreno” – Allerona (TR) – 2010
•    Premio miglior testo teatrale al concorso nazionale di letteratura e teatro “Nicola Martucci” –  Valenzano (BA) – 2008
•    Premio Teatro.org al concorso nazionale “I corti della formica” – Napoli – 2008

Segnato da importanti avvenimenti di cronaca e di politica, il 1980 è, per noi, l’anno del terremoto.

Attraverso un tragitto evoc(re)ativo, rifinito da filmati e musica di repertorio, lo spettacolo ripercorre un anno di vita di un ragazzetto di 17 anni, alle prese con i problemi fatui dello sviluppo.

Accadimenti personali e fatti di cronaca, eventi politici e cotte adolescenziali, s’intrecciano indissolubilmente, dentro il tono ironico che a volte sconfina nella farsa.

Lo stile è riconducibile al “teatro d’evocazione”, in cui l’attore non può limitarsi a raccontare ma è “costretto” a rivivere al presente fatti e personaggi del passato.

La musica, le immagini e i video
Le immagini di Avellino e del Terremoto presenti nello spettacolo sono il frutto di una ricerca scrupolosa che si è avvalsa dell’impagabile aiuto di Olivo Scibelli e Lino Sorrentini. Gli interventi video sono a cura di Gianni Di Nardo

La versione breve dello spettacolo
Dello spettacolo esiste una “versione breve” (30 minuti), particolarmente adatta per manifestazioni di strada e piccoli locali.

 

Qui di seguito un inserto video dello spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top